lunedì 26 febbraio 2018

Sempre più uguale

Capitolo occhiali da vista.
Nella mia famiglia siamo tutti un po' "ciecati", chi più (io) chi meno, e tutti portiamo gli occhiali.
La procedura che abbiamo sempre seguito in Italia prevedeva le fasi visita oculistica privata-ottico-occhiali-fatture in dichiarazione per scaricare il 19% della spesa sostenuta. (https://www.glance24.com/it/news/54/occhiali-da-vista-sono-mutuabili)
Una volta ho prenotato per i miei figli, allora bambini, un controllo in ospedale con l'impegnativa rossa del medico di base: ho pagato un ticket ma non ricordo l'importo e ho aspettato mi pare circa 6 mesi, ma tanto non era niente di che, perciò non ha avuto alcuna importanza.
E' possibile ottenere la fornitura gratuita degli occhiali da vista seguendo una diversa procedura, che ora vi descrivo.
Il paziente, munito di certificato di disabilità, si reca da un oftalmologo dipendente o convenzionato col ssn che gli prescrive gli ausili (giuro, si chiamano così) adatti alla sua disabilità utilizzando il modulo prestampato predisposto dall'Ufficio Protesi della ASL di competenza. Con prescrizione e certificato di disabilità si reca dall'ottico (non mi è chiaro se dev'essere convenzionato oppure uno qualunque perchè ho trovato informazioni discordanti in rete, ma mettiamo pure che vada bene l'ottico sotto casa...) che, una volta provveduto a realizzare gli occhiali, attesta che quegli occhiali sono destinati ad essere utilizzati da quel determinato paziente e compila una specie di dichiarazione di conformità dell'occhiale alla prescrizione dell'oculista. A questo punto l'ASL richiede il collaudo degli occhiali all'oculista che ha redatto la richiesta originale, dopo di che l'ASL pagherà gli occhiali.
(http://vistafragile.it/ausili-nomenclatore-sanita/) (https://www.disabiliforum.com/forum/44557-prescrizi-ni-occhiali.html)

Dall'altra parte del mondo invece...
I miei ragazzi, soprattutto Matilde, si lamentavano di non vedere più bene con gli occhiali vecchi, così domenica scorsa sono entrata in un negozio di ottica e ho fissato per giovedì due appuntamenti per i controlli. Appuntamento alle 12:45 per Tommy e 13:05 per Mati. Indovinate a che ora è entrato Tommy? Esatto: alle 12:45 sono venuti a chiamarci. Bella visita: controllo del fondo dell'occhio e della pressione intraoculare, poi una macchina che non ricordo di aver mai visto, poi i ragazzi sono stati "consegnati" ad un altro optometrista che ha fatto un po' di anamnesi, ha guardate le vecchie prescrizioni e ha somministrato il solito test delle letterine... tempo complessivo circa una mezz'oretta. Poi siamo stati affidati ad un terzo personaggio che ha aiutato Matilde nella scelta della nuova montatura. Tommy ha voluto conservare i suoi vecchi.

Alla fine di tutto l'ultimo personaggio mi ha chiesto se intendevo pagare subito oppure al ritiro degli occhiali, e mi ha preparato il conto:
Due controlli
Un paio di occhiali completo di lenti e montatura
Lenti nuove sulla montatura vecchia
Totale: £ 35 (circa 40 €)
Nessun certificato, nessuna burocrazia, nessuna attesa.

Al mio sguardo stupito, il solerte ottico mi ha spiegato che la visita e le lenti sono gratuite perchè le paga l'NHS (la nostra ASL), la montatura, invece, è coperta solo fino a 50 £ perciò dobbiamo pagare la differenza.
E' giusto così, mi ha spiegato il mio insegnante di inglese, nessuno compra gli occhiali da vista perchè ne ha voglia!


7 commenti:

  1. Cara Flo, io sono un portatore di occhiali da tutta la vita, 2 anni fa ho dovuto farmi operare per dei disturbi, mi è stato detto che non potevano correggere più la mia vista, preoccupato mi annunciai ad un specialista per gli oggi il quale costato che avrei dovuto operarmi al più presto possibile, fu subito prenotato in una clinica per occhi.
    rimasi sorpreso quando il professore mi disse che dovevo scegliere se volevo vedere lontano oppure per leggere, mi spiego che avrebbero cambiato la lente ottico naturale in una lente nuova.
    2 giorni dopo usci dalla clinica tutto contento io nella mia vita non avevo mai visto coi bene, ora per leggere metto gli occhiali ma poi posso guidare l'auto senza!!!
    Ciao e buona settimana con un abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. La cosa non mi stupisce... intendo la procedura inglese. Perché mia figlia, che vive lì, ogni volta che ha avuto bisogno di visite (ginecologiche o di altro tipo) ha seguito la solita semplicissima procedura attraverso il medico di famiglia, e non ha dovuto impazzire come da noi. Di preciso non so come abbia fatto, ma non appena posso glielo chiedo. In ogni caso, quando ci parla di Sanità inglese mi pare molto soddisfatta.
    Ho letto anche di Tomaso, in Svizzera, e mi pare che anche lui non abbia avuto alcun problema...
    Io sono fortunato perché ho un amico oculista (non convenzionato) che quando ho bisogno è sufficiente che lo chiami e in un paio di giorni mi risolve il problema. Ma non è certo merito del nostro SSN, che pare vada sempre peggio. Ne parlavo proprio ieri con un amico di Roma, il quale tra prenotazioni e visite deve aspettare dei mesi!
    Allora che facciamo? Ce ne andiamo tutti dall'Italia? Ma non tutti lo possono fare... Facciamo la rivoluzione? Prima o poi, vedrai che ci arriveremo...
    Parlerò anche di questo, se me lo consenti, sempre citandoti.
    Grazie, un caro saluto e un abbraccio!
    Francesco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Parla anche dei carrelli della spesa nei canali, per favore: qui sembra essere lo sport nazionale e, se tacciamo questi "dettagli", poi ci prendono per esterofili!

      Elimina
  3. ciao, anche io porto gli occhiali da una vita...e le uniche 2 volte che sono andata con la mutua mi son trovata malissimo...l'ultima volta, dopo aver aspettato 7 mesi, l'oculista mi ha detto che i miei probemi( irritazioni e secchezza degli occhi), era dovuto dal grasso , che avevo letteralmente gli occhi che navigavano nel grasso e che di sicuro avevo il colesterolo fuori controllo. Ovviamente il mio colesterolo è a posto e son grassa tutta tranne che negli occhi...da farsi cadere le braccia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In ospedale ho assistito al ricovero di una bambina con la cellulite agli occhi. Ovviamente non e la solita cellulite: è un'infezione seria. Gli occhi grassi però mi giunge nuova!

      Elimina
  4. Salve, hai ben descritto un problema che qui in italia purtroppo esiste e persiste... qualsiasi cosa devi fare o la fai a pagamento per "velocizzare la pratica" o attendi all'infinito... purtroppo c'è una legge che prevede un tempo massimo per le prenotazioni, ma non funziona e nemmeno chi si occupa di sanità la conosce/ci tiene a farla rispettare...

    RispondiElimina