lunedì 4 novembre 2019

Amiche da sala, amiche da cucina

Sapete, non è in quella manciata di secondi che passano fra il trillo del campanello e la maniglia che si abbassa che si decide se, al di là della porta ci sia un'amica "da sala" o un'amica "da cucina".

Non è che una sia migliore dell'altra, e neppure che una sia più intima e l'altra più formale. E neppure che una venga condotta davvero in soggiorno e l'altra invece in cucina, fra la caffettiera che borbotta e un'orata che si scongela.

È che, forse, una emana calore e l'altra stimola riflessioni profonde, la prima ti fa sentire una persona necessaria, la seconda ti fa capire che puoi diventare migliore. L'una è cuore e pancia, l'altra cervello e anima. E, non so, non mi è mai capitato che l'una si trasformasse nell'altra... chissà se perché questa caratteristica sia intrinseca o se perché, una volta stabilito un certo tipo di rapporto, questo non possa più mutare.

E chissà che amica sono io, se da sala o da cucina...


5 commenti:

  1. Cara Flo, io penso che tu sia una vera amica, poi se anche non cucini,
    non mi riguarda, pure io non cucino e amici credo di averne tanti!!!
    Ciao e buona giornata con un forte abbraccio e un sorriso:-) 
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. se ti può consolare, neppure io saprei dire in che stanza posso infilarmi. magari, in nessuna...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti risparmierò per decenza in quale stanza si è infilata la nostra amica MT quasi 17 anni fa 😂😂😂

      Elimina
  3. L'unico vero amico che poteva seguirmi dovunque, anche in bagno, purtroppo se n'è andato tre anni fa! 😌

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certi amici sono insostituibili, ma ciò non toglie che altri possano desiderare di esserti vicini. Magari non in bagno...

      Elimina